Lun. Lug 22nd, 2024

Vi racconto perché

Nel videomessaggio che ho diffuso oggi e che al contrario di quanto fatto con quello dell’ex assessore Angelo Barone che pure mi riguardava, non è stato pubblicato da qualcuno, per evitare di darmi ulteriore visibilità, ho annunciato la scelta di riprendere il ruolo maleducato e politicamente scorretto di narratore di una città di cui vi nascondono volentieri i particolari.

Ma voi ricordate i comizi degli anni ’70? Per quelli più giovani: ne avete mai visti in TV? Avete una sola immagine di Enrico Berlinguer o di Giorgio Almirante, ruffiani e ammiccanti ? Perché oggi la politica dovrebbe essere educata? E cosa significa educata? Essere compiacenti sulle malefatte degli altri che poi saranno compiacenti con le mie?
Ecco essere maleducati come i due politici degli anni ’70 in città non paga, eppure questi ultimi anni di amministrazione a Bagheria per certi versi, negli anni ’70 ci hanno rimandato, rendendo a mio parere quella politica di Berlinguer o Almirante, di nuovo necessaria. Ma quel tipo di politica richiede gente che sia di una CRISTALLINA TRASPARENZA, anche e principalmente d’animo e di intenti.
Un progetto nuovo con gente pulita e INATTACCABILE, ha fatto paura?
Quello che è certo, è che tutti hanno avuto difficoltà a chiudere le liste elettorali, a parte i vecchi, zelanti amministratori, rimasti in carica e quelli saltanti su un ipotetico carro del vincitore con capriole infinite per potere affermare un amore mai avuto. La verità è che buona parte della città è fortemente demoralizzata e pur immaginando un’alternativa, ha avuto difficoltà ad esporsi fino in fondo. Complice anche il doppio gioco di alcune forze politiche e di alcuni attori che avevano nella poltrona l’unico obiettivo. Personaggi vecchi e nuovi, figli di un consenso regionale il cui valore si conterà presto, che si sono dichiarati l’antifilippo sulla terra, hanno rotto gli schemi di schieramenti un po’ troppo ingenui, compreso il mio, per poi correre all’ombra del potere. Chiudere una lista di candidati dignitosa nonostante le attestazioni e le dichiarazioni di voto, non è stata un’impresa facile, è il risultato non mi ha convinto. Una parola che mi piace molto, oltre che onestà, è dignità.
Ho sempre amato i fumetti e uno di questi mi ha sempre divertito moltissimo: Alan Ford e il gruppo TNT. Dedico una delle massime sulle improponibili maglie del tecnico del gruppo di altrettanto improponibili, agenti segreti, il tedescoOtto Grunf a tutti quegli amici a cui il coraggio mancò, non per mancanza di coraggio, ma per capacità di calcolo.

Pensa con la tua testa. Resta sempre aggiornato con noi. Scegli tu come:

https://whatsapp.com/channel/0029VaG4bJT89inrTrPmgE3P

https://t.me/linchiestadibagheria

Di Ignazio Soresi

Classe 1969. Si forma dai gesuiti a Palermo. Studia Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze Biologiche ed in età matura, Beni Culturali ad indirizzo Storico/archeologico. Opera in ambito turistico. Ha collaborato con diverse testate.