Lun. Lug 15th, 2024

I ricordi del Professore Antonino Russo: dal rischio angoscioso di saltare un pasto all’asilo, alla laurea in Sociologia da maturo insegnante. Tutto si può se si vuole.

All’età di cinque anni, mamma una mattina mi ha accompagnato al Collegio di Maria per l’iscrizione alla scuola materna (che allora chiamavano asilo infantile). Dopo pochi giorni, avendo imparato la strada da percorrere, ho iniziato ad andare da solo. In fondo il percorso era lineare e non è stato difficile cominciare a percorrerlo in perfetta sicurezza. Avevo sempre con me il cestino della merenda. Altri oggetti le monache non permettevano di portarli. Un giorno, all’ora di pranzo, mi è capitato un inconveniente increscioso: ho preso la ciotola che conteneva le patatine fritte e, non riuscendo a svitare il coperchio, ho forzato l’operazione di svitamento e ad un tratto è saltato tutto per aria. Le patatine sono andate tutte a terra. Io le ho guardate: la fame era troppa. Le ho raccolte ad una ad una e le ho mangiate. Non ho subito conseguenze: vuol dire che alla fine ho fatto bene. Già il pasto era modesto: eliminarlo sarebbe stato deleterio, anche considerando il fatto che li si andava la mattina e si usciva nel tardo pomeriggio.
Nella scuola del Collegio di Maria ho avuto un altro inconveniente, del quale ho gia parlato altre volte. L’anno successivo mamma mi ha accompagnato alla scuola materna del Collegio. Nel mese di gennaio la suora che organizzava i registri si è accorta che io, essendo nato nel 1936, quell’anno avrei dovuto frequentare la prima classe elementare. Le suore hanno chiamato mamma e le hanno illustrato il problema. E’ stata trovata una insegnante che mi preparasse per sostenere un esame di ammissione alla seconda elementare, per recuperare l’anno che altrimenti avrei perso. Avendo superato l’esame, l’anno successivo sono stato iscritto alla seconda elementare e mi sono messo in linea con la carriera scolastica. Da quel momento in poi ho sempre frequentato lenscuole statali.
Per fortuna fino al Diploma Magistrale non si sono verificati altri incidenti.
Ho completato il quadro scolastico nel 1990, anno in cui ho conseguito una laurea in sociologia col massimo dei voti. E’ stata una rivincita che mi son voluto prendere per chiudere in bellezza la carriera di discente.

Resta sempre aggiornato con noi. Scegli sempre con noi:

https://whatsapp.com/channel/0029VaG4bJT89inrTrPmgE3P

https://t.me/linchiestadibagheria

Di Antonino Russo

Bagherese del ‘36, nel 1959 si trasferisce a Napoli per insegnare in una “elementare” nel popolare e pittoresco rione Vergini - Sanità. Si lascia coinvolgere dai fermenti culturali di Bagheria, dandosi proficuamente alla poesia, ma anche alla saggistica e alla narrativa. Collabora con numerose testate, è sociologo dal 1990.