Sab. Lug 13th, 2024

Dal 28 febbraio al 2 marzo in tratti ed orari diversi, sarà inibita la circolazione della centralissima via, le cui condizioni di degrado erano state messe in evidenza proprio da queste pagine.

Dopo il furto al santuario di Santa Rosalia, sono state apposte le grate di protezione. In dialetto rende molto di più ma il senso è questo.
L’importante è ottenere comunque il risultato.
Nei prossimi giorni i residenti e i commercianti finalmente ritroveranno le panchine inghiottite dalla vegetazione e potranno anche vedere dall’altro lato della strada.

La cura e la manutenzione delle aiuole potrebbe restituirle alla civiltà, e fare da deterrente alle abitudini di alcuni concittadini.
Resta la considerazione che in quella situazione tra deiezioni e rifiuti hanno costretto i nostri figli per la sfilata di carnevale, e che le denunce sullo stato delle cose, era fioccate con segnalazioni da parte dei cittadini, praticamente giornaliere.

Le abbiamo accolte purtroppo troppe volte e sempre sono andate disattese. Le lamentele sulla pagina Facebook del Comune hanno fatto però da contraltare ai toni trionfalistici dei comunicati, e nonostante si sia provato a minimizzare, finalmente si è capito che è venuto il momento di intervenire.

Noi ringraziamo i cittadini che ci hanno aiutato in questa battaglia di civiltà. Altri fronti sono ancora aperti, e noi siamo lì in prima linea.

#bagherianonecomunepertutti #bravofilippocomplimenti

    Di Ignazio Soresi

    Classe 1969. Si forma dai gesuiti a Palermo. Studia Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze Biologiche ed in età matura, Beni Culturali ad indirizzo Storico/archeologico. Opera in ambito turistico. Ha collaborato con diverse testate.

    Un pensiero su “Traffico chiuso in via Libertà per la manutenzione delle aiuole.”
    1. Buon giorno, volevo farvi notare a proposito dei cartelli per la pulizia delle sedi stradale di questo comune che buona parte di questi cartelli di divieto di sosta (dalle ore alle ore ) sono state affissi sulle ringhiere di proprietà private, non visibile al cittadino il quale nel parcheggiare l’auto non può accorgersi del divieto di sosta notturna, perché sembrano dei comuni cartelli perché non sono stati affissi su dei paletti verticali sul marciapiede. Abitualmente quando si parcheggia in un tratto stradale onde evitare di incorrere a multe inutili, vai a leggere il cartello posto all’inizio della strada che lo trovi frontalmente e puoi decidere se vuoi essere multato o no, ma se questi cartelli sono affissi nelle ringhiere delle proprietà private i quali somigliano da lontano a un cartello di tipo ( vendesi, o affittasi o vietato sostare per il passaggio della processione negli orari diurni e non notturni. La regola stradale dell’Aci dice chiaramente che questo tipo di cartellonistica stradale va posta in un paletto verticale all’inizio della strada e alla fine di ogni incrocio. Sembrerebbe che i vigili urbani di Bagheria disconoscono questa regola ed li hanno affissi ovunque al di fuori di paletti stradale appositi per la segnaletica della circolazione. Bisognerebbe citarli per danni per i disagi creati al cittadino che alle mattina ore 6 del mattino si sono recati nella propria auto e non l’hanno trovata. Se può servire ho le foto di dove sono state messe questi divieti di sosta nel caso di cui vi sto scrivendo.

    I commenti sono chiusi.