Lun. Lug 22nd, 2024

Le immagini vergognose di alcuni scooter che gareggiano a tutta velocità tra la fila in attesa davanti gli uffici del comune.

Dire che abbiamo toccato il fondo, forse è dire poco. Quando il corso principale della città diventa teatro di una gara di motorini di cui uno, serenamente, senza targa (cosa diffusissima a Bagheria) ed evita per poco una famiglia che sta attraversando, diremmo che c’è poco da aggiungere.
il video sembra girato in un quartiere brutto di una città brutta.

Ore 15:30 il corso è ormai pedonale, c’è una fila di utenti che attende l’apertura pomeridiana degli uffici comunali e tutto avviene in questo contesto.

Il primo che dice: ma che c’entra il sindaco o l’amministrazione, si deve guardare allo specchio e dire a se stesso: “sono un ignorante” per il resto dei suoi giorni. Se le forze dell’ordine (tutte compreso Polizia Municipale) non chiederanno il filmato originale, lo diremo pubblicamente, così come stigmatizzeremo le assenze delle testate giornalistiche se ci fosse. Per altro, testimoni riferiscono di una presenza giornaliera e costante.
Bagheria è invivibile, le strade sono teatro di queste scorribande in qualunque zona e a qualunque ora, le macchine con lo stereo a palla alle due di notte, i fuochi d’artificio senza tregua e senza autorizzazione, frotte di giovinastri a urlare alla luna fino a notte fonda sotto i palazzi della gente, spaccio, come se piovesse, consumo ai tavoli di alcuni locali come se fossero coffee shop ad Amsterdam.
Poi una ragazza uccide la mamma, un’altra è vittima di violenza del fidanzato, una ragazzo lo si trova esanime abbandonato alla droga in via Parisi, ma questo paese dimentica tutto. Perché questo paese adesso in questo momento HA PAURA e si vede nei silenzi della gente che resta inerme davanti a quelle immagini. Cittadini abbandonati.
ORA BASTA!!!!

Resta sempre aggiornato con noi:

https://t.me/linchiestadibagheria

Di Ignazio Soresi

Classe 1969. Si forma dai gesuiti a Palermo. Studia Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze Biologiche ed in età matura, Beni Culturali ad indirizzo Storico/archeologico. Opera in ambito turistico. Ha collaborato con diverse testate.