Sab. Lug 13th, 2024

Si sono riattizzate in maniera molto più violenta le ceneri dell’incendio di stamattina. Divorato il canneto si scopre la desolazione di una zona non bonificata .

Una bomba ad orologeria nascosta tra le canne della zone del mercatino dove il sabato mattina si ricevono i rifiuti come un vero e proprio CCR che funziona anche da autoparco praticamente tutta la settimana tranne il giorno del mercato itinerante.

Le ceneri esposte al torrido sole hanno covato fino al pomeriggio quando i distributori di carburante adiacenti hanno allertato AMB , giustamente preoccupati dalle fiamme alimentate dai rifiuti abbandonati e nascosti dal canneto che hanno lambito le attività di rifornimento coi rischi che tutti possono immaginare, tranne i Vigili Urbani, presenti con una sola unità che non hanno nemmeno per un attimo valutato l’ipotesi di rischio magari deviando il traffico, mettendo in sicurezza area e passanti.

Restano alcune considerazioni sui paradossi di una città che ha un Centro Comunale di Raccolta in una area che non è molto diversa da una discarica abusiva, che ha una percentuale altissima di differenziata con una percentuale altissima di rifiuti abbandonati in ogni angolo di strada senza distinzione e con tutte le aree a verde che sono praticamente vasche di raccolta come quelle di Bellolampo.
Altro paradosso la gestione di rifiuti, polizia municipale e randagismo in mano allo stesso assessore coi risultati sotto gli occhi di tutti.

Resta sempre aggiornato con noi:

https://t.me/linchiestadibagheria

Di Ignazio Soresi

Classe 1969. Si forma dai gesuiti a Palermo. Studia Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze Biologiche ed in età matura, Beni Culturali ad indirizzo Storico/archeologico. Opera in ambito turistico. Ha collaborato con diverse testate.