Sab. Lug 13th, 2024

Ancora nessuna notizia dell’autista del mezzo pensante che ha provocato danni ad una palazzina in via Aiello ad angolo con corso Umberto I.

Non ci sono novità sul Camion che lo scorso 22 febbraio poco prima dell’apertura dei negozi, proveniente da vicolo Russo, per immettersi su corso Umberto I, percorreva in senso inverso alla normale circolazione, via Aiello, salendo sul marciapiede e danneggiando irrimediabilmente la colonna di scarico di una palazzina e il condizionatore dell’agenzia di viaggi Ciupi Travel.
Il mezzo, compiuta la rischiosa manovra si è poi allontanato impunemente, ma tutta la scena sarebbe stata vista da una testimone affacciata al terrazzo della propria abitazione, che però, non ha potuto vedere la targa, né dare indicazioni più precise per l’individuazione del modello.
A quanto pare non si potrebbe nemmeno contare sulle telecamere, perché ancora oggi nonostante la vociferata amicizia della azienda che se ne occupa con uno degli assessori, non si riesce a capire quante ne funzionano e quante no.
Certo è che, quando si trattò di rintracciare il danneggiatore di quei cenotafi, che ci spacciano come panchine, si dovette fare ricorso alle telecamere dei privati ( ma è legale? Non si viola la privacy?).

Al momento sono gli stessi proprietari che hanno provveduto alla sistemazione dei danni subiti, mentre la città continua ad essere vittima di queste inciviltà mai arginate in modo esemplare, complice una certa indifferenza di questa amministrazione che impegnatissima nella campagna elettorale, ci racconta degli incontri del niente in questi giorni a reti unificate, ma continua ad essere assente rispetto alle istanze dei cittadini se non sollecitata dei social.

#bravofilippocomplimenti #bagherianonecomuneper tutti.

Apri gli occhi insieme a noi. Rimani sempre aggiornato:

Di Ignazio Soresi

Classe 1969. Si forma dai gesuiti a Palermo. Studia Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze Biologiche ed in età matura, Beni Culturali ad indirizzo Storico/archeologico. Opera in ambito turistico. Ha collaborato con diverse testate.