Lun. Lug 22nd, 2024

La situazione rischia di precipitare. È diventato un appuntamento fisso, una sfida alla città. Testimoni riferiscono di avere visto i responsabili. Parolacce e minacce ai vigili del fuoco dalle case popolari.

Sono intervenuti i Vigili del Fuoco da Palermo per sedare l’ennesimo rogo di rifiuti nello stesso identico posto, stesso orario. Intorno alla mezzanotte tra mercoledì e giovedì: 2 notti su 2! Sempre lo stesso scenario, via Maggiore Toselli , contrada Monaco.
Una volta spento il focolaio, gli operatori, sono stati pure minacciati e insultati da persone che urlavano dalle case popolari in direzione delle quali si erano diretti quelli indicati come gli autori dell’incendio.
Anche questa volta infatti numerosi testimoni dagli altri edifici, riferiscono di un gruppo di sei ragazzi giovani, che avrebbero appiccato il fuoco. Ad attirare l’attenzione il fatto che alcuni indossassero magliette a mezza manica . Dopo avere acceso i rifiuti avrebbero assistito per diversi minuti allo spettacolo e si sarebbero poi mossi in direzione dell’isolato di case popolari, ululando allegri per buona parte dell’incendio (come si sente in sottofondo nel video), tranne poi inveire contro i pompieri una volta terminato l’intervento che ha posto fine alla fiamme.

Sono state allertate anche le forze dell’ordine a cui è stata riferita la cronologia degli eventi e la presenza degli autori, rimasti a guardare per qualche minuto; fino al momento in cui i pompieri sono andati via, non erano ancora giunti sul posto. Riteniamo purtroppo sia l’ennesimo atto di sfida nei confronti della città tutta ma anche di chi abita in quel quartiere, e forse nei confronti anche delle (chiamiamole) autorità della zona, che evidentemente non sanno più come farsi rispettare da queste nuove leve di delinquenti.
E delinquente non è usato a caso, visto che si configurano numerosi reati, sui quali si tarda ad intervenire in maniera esemplare.
Si è lasciata negli ultimi anni, la periferia e il ghetto completamento abbandonati. Che importante segnale sarebbe stato invece qui “un intervento all’interno del piano ministeriale di investimenti in progetti di rigenerazione urbana finanziato con i fondi del PNRR (piano nazionale di ripresa e resilienza) allo scopo di ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale rispondendo con soluzione adeguate o migliorative per l’ambiente.
Il comune di Bagheria invece ha individuato 5 aree di intervento in cui effettuare una trasformazione indirizzata al miglioramento della qualità del decoro urbano, del tessuto sociale e ambientale (????????): corso Butera  via Baldassarre Scaduto,  via Quattrociocchi e Atrio Cavaliere e via della Libertà”. (Cit.)
Un attimo di amnesia può capitare, o forse non si sapeva che contrada Monaco ricade nel territorio di Bagheria, o ancora non si sapeva dei fenomeni a cui è soggetta. Oppure, molto più realisticamente, in contrada Monaco si va solo in periodo di elezioni. Andateci stavolta!

Resta sempre aggiornato con noi:

https://t.me/linchiestadibagheria

Un pensiero su “Ennesimo rogo di rifiuti in contrada Monaco: pompieri minacciati (video inedito)”

I commenti sono chiusi.