Sab. Lug 13th, 2024

Il Sindaco di Bagheria Filippo Tripoli prende posizione(?) nei confronti di una delle illegalità di contrada Monaco ed emana l’ordinanza definitiva. Evento annullato? Troppo presto per dirlo.

Con un improvviso moto di orgoglio, il primo cittadino della città delle ville prende posizione nei confronti di chi da oltre un mese sta accatastando materiale per la vampa di San Giuseppe.

Una vicenda che va avanti dai primi giorni di dicembre, quando da queste pagine (virtuali) abbiamo cominciato a denunciare la presenza di materiale ligneo proveniente da rottami di mobilia, che si stava raccogliendo nel sito dove da anni, periodicamente, ammassano e bruciano rifiuti, come una vera e propria discarica abusiva a cielo aperto e sotto gli occhi di tutti, istituzioni comprese.

Certo fa strano che l’ordinanza obblighi i proprietari alla rimozione della costruzione abusiva, avendoli abbandonati per anni, quando chiedevano di essere tutelati dalla presenza di rifiuti e dai conseguenti incendi dolosi, e tutte le volte che, senza riuscire, hanno tentato di recintare la zona per poterne rientrare nel pieno possesso, e metterla in sicurezza.
Fa ancora più strano che, come si legge nell’ordinanza, l’accertamento della presenza sia avvenuto solo il 22 febbraio, e l’ordinanza venga emessa proprio a ridosso della data di accensione; sembra quasi non si vogliano dare i tempi tecnici per procedere alla rimozione, favorendo la possibilità che comunque siano date le fiamme a quell’ecomostro che si definisce nell’ordinanza “ un accumulo di materiale infiammabile rappresenta(nte) un rischio per la pubblica e privata incolumità in quanto l’eventuale innesco potrebbe provocare un rogo di notevoli dimensioni non controllabile e quindi con elevato rischio di propagazione d’incendio nelle zone circostanti e di coinvolgimento dell’incolumità pubblica e privata e dei beni mobili ed immobili circostanti”.

Dimenticando la parte della tossicità degli effluvi proveniente dalla combustione di materiale chimicamente trattato.
Purtroppo per la salute dei cittadini, dobbiamo
raccontare pure come le notifiche siano praticamente inutili, in primis fuori tempo massimo quasi sicuramente e poi perché due proprietari sono risultati irreperibili, mentre uno risulta ricoverato in cattive condizioni di salute essendo pure molto in avanti negli anni.
I parenti hanno interessato i legali.

Vampa di agosto 2022 alla presenza di due Assessori comunali.

Ci auguriamo che da questo momento, sia inibita la possibilità di conferire in zona ulteriori materiali, presidiandola con una pattuglia di Polizia Municipale fissa, giorno e notte, vista la gravità riconosciuta del disastro al quale si esporrebbe la città.

Orgogliosi di avere contribuito, ci complimentiamo per la determinazione con la quale il Sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli, ha deciso di dire basta a quel che succede ai margini della città. Peccato ci arriviamo prima noi.

#bravofilippocompliementi

😉😜😛


Apri gli occhi insieme a noi. Rimani sempre aggiornato:

Di Ignazio Soresi

Classe 1969. Si forma dai gesuiti a Palermo. Studia Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze Biologiche ed in età matura, Beni Culturali ad indirizzo Storico/archeologico. Opera in ambito turistico. Ha collaborato con diverse testate.