Sab. Lug 13th, 2024

I gruppi consiliari della Nuova Democrazia Cristiana e Bagheria Avanti Tutta intervengono sulla dialettica innescata dal coordinamento cittadino ReteCivica con la pubblicazione del video degli incivili sullo scooter in corso Umberto I.

Le ultime dichiarazioni e gli eventuali proclamati interventi, per certi versi farneticanti (soprattutto per la parte delle telecamere), hanno innescato reazioni diverse tra i cittadini, tra i gruppi politici e persino forse tra le forze dell’ordine neanche troppo velatamente accusate di essere inefficaci proprio dal primo cittadino. Queste ultime per esempio già ieri sera hanno tempestivamente effettuato una serie di controlli con un ingente spiegamento di mezzi, intorno alle 23 proprio all’ingresso di corso Umberto I, come a voler rispondere che in fondo: basta chiedere!

Mentre i cittadini vengono accusati con un ridicolo mantra, di fare campagna elettorale sulla vicenda, proprio dal sindaco Filippo Maria Tripoli sulla sua pagina ufficiale, la DC e Bagheria Avanti Tutta, hanno presentato una interrogazione al Presidente del Consiglio, al Comandante della Polizia Municipale, all’Assessore al ramo e ovviamente proprio al Sindaco.

“Considerato che la sicurezza urbana debba rivestire un ruolo fondamentale nell’ambito delle politiche pubbliche locali e che per tale motivo debba essere priorità di un buon governo della città vigilare affinché vengano rispettate le norme emanate a garanzia di una buona qualità della vita e vivibilità del suo territorio attraverso il pieno godimento dello spazio urbano – recita l’interrogazione – chiediamo come sia possibile che in una zona a traffico limitato e per di più video sorvegliata possano accadere fatti di tale gravità, che quotidianamente mettono a rischio l’incolumità delle persone, che dovrebbero poter godere spensieratamente di quello che si auspicava dovesse diventare il salotto buono della città. Si legge poi in una nota diffusa contestualmente come l’intervento di ieri del primo cittadino sia “l’ennesimo proclama elettorale dell’amministrazione, che comunica alla cittadinanza  ancora un finanziamento per acquisto di telecamere di video sorveglianza e una stretta sui controlli  in corso Umberto.”

“Tutti – proseguono i consiglieri di opposizione – siamo a conoscenza dell’invivibilità del corso Umberto, di mattina aperto con un traffico da delirio. Panchine con dissuasori per il parcheggio a sinistra, macchine parcheggiate a sinistra non curanti dei dissuasori e la sera…. Si aprono le danze, libertà di scorazzare indisturbati, e azioni di vandalismo indiscriminato. Ci sono video che testimoniano questi atti e l’amministrazione cosa ha fatto? E cosa fa? Potenza delle imminenti elezioni, si agita con i proclami.”

Bentornati alla realtà (n.d.r.)

Resta sempre aggiornato con noi:

https://t.me/linchiestadibagheria

Di Ignazio Soresi

Classe 1969. Si forma dai gesuiti a Palermo. Studia Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze Biologiche ed in età matura, Beni Culturali ad indirizzo Storico/archeologico. Opera in ambito turistico. Ha collaborato con diverse testate.