Lun. Lug 22nd, 2024

Ispirato all’omonima serie di videogiochi, arriva finalmente il film sugli animatronici più famosi di sempre.

Five Nights at Freddy’s è universalmente riconosciuta come una delle saghe videoludiche, di genere horror, più di successo negli ultimi anni, e, come per ogni brand dal seguito così vasto e appassionato, anche per questa serie è arrivata una trasposizione cinematografica. Diretto da Emma Tammi, e prodotto dalla Blumhouse, il film si propone di presentare al grande pubblico una parte dell’ampia narrativa che avvolge l’universo multimediale di Five Nights at Freddy’s.

La trama del film è molto semplice e lineare: un addetto alla sicurezza dal passato burrascoso viene assunto per dei turni di notte in una pizzeria / sala giochi per bambini abbandonata da anni, dopo un grave incidente. Le notti in questa pizzeria si riveleranno più ostiche del previsto, a causa delle quattro mascotte animatroniche del locale, che sembrano avere vita propria e nascondere un grande segreto.

Al netto di una sceneggiatura molto debole, spesso ingenua, e di una regia che non si distingue mai per personalità, il film si difende e nonostante tutto riesce in parte a divertire e incuriosire, anche se non si percepiscono mai l’atmosfera e la tensione che ci si potrebbe aspettare da un film tratto da videogiochi horror.

Condito da numerose citazioni e rimandi mirati ai fan della serie, il film racconta quella che è una prima, iniziale, porzione di ciò che i videogiochi (e i libri) della saga raccontano, e lo fa in un modo che sicuramente riempirà gli appassionati di entusiasmo, che intratterrà gli spettatori meno attenti, ma che probabilmente non stupirà i più navigati amanti del cinema.

Trovate “Five Nights at Freddy’s” in programmazione al Cinema Capitol Multisala di Via Roma Nº 10, agli spettacoli delle 18:00, 20:15 e 22:30.
Per maggiori informazioni:

Rimani sempre aggiornati con noi:

https://t.me/linchiestadibagheria

Di Nicolò Soresi

Studente del DAMS, ha studiato Beni Culturali ed è un fervido amante di tutto ciò che è Arte, e cultura pop: libri, fumetti, videogiochi, cinema. Moderato collezionista e appassionato di comicità, filosofia, psicologia e politica.